Logo stampa
 - Home Page
 
 
  • RSS
 
 
 
 
 
  • Calendario
    Vai al mese precedente Giugno 2020 Vai al mese sucessivo
    D L M M G V S
     
      01 02 03 04 05 06
    07 08 09 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30        
     
     
108
Sei in: Notizie

Misure di sostegno per pubblici esercizi

I pubblici esercizi che, hanno ripreso l'attività subendo una riduzione degli spazi fruibili per accogliere e servire la clientela, saranno esonerate dal pagamento del canone per l'occupazione per un periodo di sei mesi...

ultimo aggiornamento: 22 maggio 2020

MISURE DI SOSTEGNO PER I PUBBLICI ESERCIZI

I pubblici esercizi che, nel rispetto delle disposizioni previste per il contenimento del rischio contagio da Coronavirus, hanno ripreso l'attività subendo una riduzione degli spazi fruibili per accogliere e servire la clientela, saranno esonerate dal pagamento del canone per l'occupazione per un periodo di sei mesi.

L'art. 181 del Decreto Rilancio (D.L. n. 34 del 19 maggio 2020) promuove, infatti, le imprese di pubblico esercizio e precisamente:

a) esercizi di ristorazione, per la somministrazione di pasti e di bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcoolico superiore al 21 per cento del volume, e di latte (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari)

b) esercizi per la somministrazione di bevande, comprese quelle alcooliche di qualsiasi gradazione, nonché di latte, di dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria, e di prodotti di gastronomia (bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari)

c) esercizi di cui alle lettere a) e b), in cui la somministrazione di alimenti e di bevande viene effettuata congiuntamente ad attività di trattenimento e svago, in sale da ballo, sale da gioco, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari

d) esercizi di cui alla lettera b), nei quali è esclusa la somministrazione di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione.

Queste attività sono esonerate dal pagamento del canone per l'occupazione suolo pubblico per il periodo dal 01.05.2020 al 31.10.2020

I titolari di occupazioni suolo pubblico che hanno già versato il canone per le sei mensilità di maggio-giugno-luglio-agosto-settembre-ottobre 2020 otterranno il rimborso/compensazione delle somme pagate.
Le modalità di rimborso/compensazione saranno comunicate a breve.

Le domande di nuove concessioni di occupazione suolo pubblico o di ampliamento richieste per il periodo 01.05.2020-31.10.2020 sono esonerate anche dall'imposta di bollo.

Le richieste di nuove concessioni o ampliamenti di concessioni possono essere presentate al Comune tramite PEC all'indirizzo comune.paderno-dugnano@pec.regione.lombardia.it utilizzando la specifica modulistica e allegando:

  • copia del documento d'identità del richiedente

  • planimetria dell'area interessata

Se necessario, al fine di garantire il rispetto delle misure di distanziamento sociale, è anche data la possibilità - nel periodo dal 01.05.2020 al 31.10.2020 - di installare strutture amovibili, quali i dehors, in deroga ai limiti temporali dettati per le strutture temporanee dal Testo Unico delle disposizioni in materia di Edilizia.

Per informazioni è attivo il numero 329.2103362 e il recapito mail segreteria.llpp@comune.paderno-dugnano.mi.it

L'ufficio competente curerà l'istruttoria delle richieste in ordine di presentazione. Il provvedimento finale di autorizzazione sarà inviato al recapito PEC indicato dal richiedente all'atto della presentazione dell'istanza.