Logo stampa
 - Home Page
 
 
  • RSS
 
 
 
 
 
65
Sei in: Appuntamenti

2 giugno: 73^ anniversario Festa della Repubblica

Domenica 2 giugno dalle ore 9.45 ritrovo sul parcheggio di via Don Orrigoni per celebrare la Festa della Repubblica...

logo della repubblica

La Repubblica Italiana nacque il 2 giugno 1946 in seguito ai risultati del referendum istituzionale indetto per determinare la forma dello stato dopo la fine della seconda guerra mondiale.

Il 2 giugno del 1946 gli italiani sono chiamati a votare per il referendum che porta alla nascita della Repubblica e per l’elezione dell’Assemblea costituente. Dopo la proclamazione dei risultati del referendum, nella notte tra il 12 e il 13 giugno, Alcide De Gasperi, in qualità di Presidente del Consiglio in carica, esercita “ope legis” le funzioni di Capo dello Stato fino al 30 giugno. Il 28 giugno l’Assemblea elegge il Capo provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola, che assume la carica il 1^ luglio.


 

 

 

 

PROGRAMMA

domenica 2 giugno | ore 9.45

ritrovo delle Autorità Civili e Militari, Associazioni, Banda Giovanile del Comune, Scuole e cittadinanza sul parcheggio di via Don Orrigoni

ore 10.00

avvio del corteo per le vie cittadine: via Cottolengo, via Monte Santo, via Gran Sasso, via Mosè Bianchi, via Osoppo, via Corridori e arrivo al Parco Spinelli

ore 10.20

alzabandiera, discorsi celebrativi e istituzionali.


La cerimonia si concluderà con l'inno di Mameli suonato dalla Banda Giovanile del Comune.

In caso di maltempo, il ritrovo e la cerimonia si terranno presso la palestra della Scuola 'Manzoni' in via Corridori.

 

Il 27 dicembre 1947 viene promulgata la Costituzione italiana. A norma della prima delle disposizioni finali e transitorie, il Capo provvisorio dello Stato assume la denominazione di Presidente della Repubblica dal 1^ gennaio 1948. In questa data entra in vigore la nuova Costituzione che, nel titolo II della Parte II, relativa all’Ordinamento della Repubblica, dedica gli artt. 83-91 al Presidente della Repubblica.
Le prime elezioni politiche si svolgono il 18 aprile 1948. L’11 maggio 1948 Luigi Einaudi viene eletto Presidente della Repubblica dal Parlamento e presta giuramento il giorno successivo. Durante la Presidenza Einaudi il Palazzo del Quirinale diventa sede della Presidenza della Repubblica. Nell’agosto del 1948, con L. 9 agosto, n. 1077, viene istituito il Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, in cui "sono inquadrati tutti gli uffici e i servizi necessari per l'espletamento delle funzioni del Presidente della Repubblica e per l'amministrazione della dotazione".

 
Per saperne di più: