Logo stampa
 - Home Page
 
 
  • RSS
 
 
 
 
 
108
Sei in: Appuntamenti

Gestione di casi e focolai di covid19 in ambito scolastico - info utili e modulistica

E' stata definita una procedura regionale per la gestione di eventuali casi e focolai di Covid19 in ambito scolastico con l'attivazione di nuovi servizi da parte di ATS e ASST per rendere più veloci e soprattutto efficaci i percorsi da attivare. Info e modulistica...

ripartenza scuole 2

Per accelerare il processo di identificazione dei casi Covid19 nella collettività scolastica, dal 21 settembre sono attivi i drive trough oltre a specifici ambulatori dove è possibile essere sottoposti a tampone senza prenotazione e con autocertificazione.
Nell'ambito sanitario di competenza per Paderno Dugnano, il drive trough di riferimento è quello dell'
Ospedale B di Bollate in via Piave 20. Per pazienti nella fascia 0-18 anni, è accessibile:
dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e il sabato dalle 10 alle 12.
Tra le più vicine alla nostra città, per pazienti nella fascia 6-18 anni, si segnalano anche le strutture presso:
- drive trough all'Ospedale Bassini di Cinisello Balsamo in via Gorki 50, accessibile da lunedì al venerdì dalle 9 alle 13
- ambulatorio all'Ospedale Bassini di Cusano Milanino in via Ginestra 1, accessibile il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 13.30
Aggiorneremo queste informazioni se saranno attivate altre strutture o eventuali cambiamenti per fasce orarie e giorni comunicatici da ATS Milano Città Metropolitana e ASST Rhodense.

Qui tutti i punti tampone attivati al momento in Lombardia.

Qui è possibile consultare il documento integrale Avvio attività scolastiche e servizi educativi dell'infanzia di Regione Lombardia per approfondire:
- Azioni preliminari all'avvio di identificazione dei casi di Covid19 nella collettività scolastica
- Articolazione del processo di identificazione dei casi di Covid19 nella collettività scolastica con relativa tabella che definisce il percorso da seguire secondo lo scenario di insorgenza dei sintomi sia in ambito scolastico sia in quello domestico
- Gestione dei contatti di caso
- Attestazioni e modalità di rilascio
- Attività di assistenza sul territorio da parte delle ATS

 
incontro logo

Venerdì 18 settembre scorso, il Sindaco Ezio Casati ha organizzato e coordinato un incontro a distanza con i referenti territoriali di ATS e ASST Rhodense a cui sono stati invitati a partecipare i Medici di Medicina Generale, i Pediatri di Libera Scelta, i Dirigenti Scolastici e i Responsabili dei Servizi Educativi di ogni ordine e grado che operano a Paderno Dugnano. E' stata un'occasione per condividere i contenuti del documento, approfondire e confrontarsi sugli aspetti più operativi e sulle competenze di ogni soggetto.


Qui le precisazioni in merito alla gestione dei contatti di caso sospetto frequentante servizi educativi per l'infanzia e scuola

Di seguito i modelli per le autodichiarazioni da compilare e stampare:

 

Per maggiori informazioni, consulta questa pagina di ATS Milano Città Metropolitana.


 

COSA FARE SE...

NELLA CLASSE O NELLA SCUOLA CHE FREQUENTO (O NEL NIDO CHE FREQUENTA MIO FIGLIO) C'E' UN CASO SOSPETTO O POSITIVO

Devo innanzitutto attenermi alle indicazioni dei Dirigenti scolastici che seguono i protocolli di ATS, che prevedono:

  1. se vi sono casi sospetti, cioè con sintomatologia, ma senza conferma del tampone, la frequenza della classe prosegue, mantenendo il rispetto delle misure precauzionali già in atto

  2. se vi è un caso positivo al tampone, segnalato da ATS o dai genitori, la classe frequentata viene posta in quarantena fiduciaria dall'ultima giornata di lezione frequentata dal caso positivo

I bambini e ragazzi della classe posta in quarantena devono rimanere in una stanza isolati da altre persone, aerare regolarmente il locale, utilizzare un bagno separato o pulire spesso il bagno condiviso, indossare la mascherina negli ambienti comuni, utilizzare posate, piatti e asciugamani personali, raccogliere tutti i rifiuti nel sacco dell'indifferenziata, metterlo in un secondo sacco, chiuderlo e metterlo all'esterno nei giorni stabiliti.

NON E' NECESSARIO eseguire il tampone se non si hanno sintomi.

I familiari dei bambini della classe non sono tenuti ad osservare la quarantena, ma sono opportune misure igieniche generali.

Le classi frequentate da fratelli/sorelle di casi positivi (che naturalmente sono in quarantena in quanto conviventi col caso) non richiedono di essere posti in quarantena.

Il rientro in comunità e quindi a scuola dei bambini della classe che non abbiano manifestato sintomi (se manifestano sintomi è necessario chiamare immediatamente il medico o il pediatra curante) avviene su indicazione della scuola e comunque:

  • dopo 14 giorni dall'ultimo contatto col bambino risultato positivo, senza tampone e senza certificato di riammissione scolastica del medico/pediatra.

  • dopo 10 giorni ma solo dopo avere effettuato un tampone al termine dei dieci giorni con risultato negativo e con il certificato medico di riammissione del medico/pediatra. In questo caso le modalità per eseguire il tampone saranno indicate da ATS. E' possibile anche utilizzare la prenotazione tramite il portale https://portaleinformativosalute.azurewebsites.net/index_self.php ma solo se i contatti sono stati registrati da parte di ATS.

Durante la quarantena la scuola può organizzare forme di didattica a distanza con la classe coinvolta.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul portale di ATS dedicato alla ripartenza scuole:

 
Modulistica e Faq