Logo stampa
 - Home Page
 
 
  • RSS
 
 
 
 
 
65
22/11/2019

Torri di raffreddamento

Catasto delle torri evaporative di raffreddamento a umido e dei condensatori evaporativi

torri

ultimo aggiornamento: 22 novembre 2019

CATASTO DELLE TORRI EVAPORATIVE DI RAFFREDDAMENTO A UMIDO E DEI CONDENSATORI EVAPORATIVI

La Regione Lombardia, attraverso il recente aggiornamento della legge regionale 33/2009 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità” dello scorso giugno ha previsto, come noto, l’istituzione presso i comuni del catasto delle torri evaporative di raffreddamento a umido e dei condensatori evaporativi.

La DGR n. XI/1986 del 23/07/2019 ha stabilito che con il termine “torre di raffreddamento” si indica ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato per gli impianti di climatizzazione di edifici residenziali o a uso produttivo, in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporatore del liquido. Pertanto i proprietari o gestori di “torri di raffreddamento” devono compilare le apposite schede predisposte dalla Regione Lombardia e restituirle al Comune di competenza.

Per una corretta gestione di tali impianti si rinvia alle buone pratiche indicate dalle “Linee guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi” e, in particolare, al paragrafo “5.7. Gestione degli impianti di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi” che identifica le attività a carico dei gestori per garantire il contenimento del rischio di legionella.

Si ricorda infine che i gestori dell’impianto sono responsabili della tenuta dei seguenti documenti da mettere a disposizione del personale delle ATS MILANO durante i momenti di controllo:

• documento di valutazione e gestione del rischio legionella

• presenza di un piano di autocontrollo per ricerca di legionella e relativi esiti

• schema dell’impianto, planimetria e documentazione fotografica

• registro di manutenzione dell’impianto

• schede tecniche dei prodotti utilizzati per pulizia e disinfezione

Le schede permetteranno di individuare tutte le torri già presenti sul territorio con tempistiche previste dall’articolo 60 bis della Legge regionale n. 33/2009 richiamate di seguito:

• ogni nuova installazione delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi ed ogni cessazione permanente deve essere registrata entro novanta giorni (comma 3);

• entro il mese di febbraio di ogni anno le informazioni del registro devono essere trasmesse alla Agenzia di Tutela della Salute competente per il territorio (comma 4).

Si invitano pertanto tutti i responsabili (proprietari o gestori) di simili impianti già presenti nel territorio di Paderno Dugnano a compilare il modulo “scheda di registrazione Torri di Raffreddamento” presente nella pagina e ad inviarla al Servizio per le Imprese e l’Ambiente del Comune, entro il 31 dicembre 2019, in uno dei seguenti modi: