Emergenza caldo

Il caldo, soprattutto se persistente, insieme ad un’elevata umidità può causare situazioni di disagio di diversa gravità, fino a mettere a rischio la salute delle persone, in particolare anziani, neonati, bambini con meno di 4 anni e le persone in condizioni fisiche non ottimali.

Molte situazioni di disagio possono essere ridotte o prevenute sapendo cosa fare e a chi rivolgersi in caso di bisogno.

Anche quest’anno, in accordo con il Ministero della Salute e con Regione Lombardia, ATS di Milano ha predisposto un Piano Operativo per l’Emergenza Caldo 2022, attivo dal 15 giugno al 15 settembre, mirato a proteggere dai disagi fisici derivanti dal caldo intenso la salute delle persone anziane fragili e della popolazione più vulnerabile.

Il Ministero della Salute pubblica ogni giorno sul suo portale i bollettini relativi a 27 città italiane con previsioni a 24, 48 e 72 ore. La pubblicazione dei bollettini giornalieri è attiva ogni anno da maggio a settembre. Per saperne di più clicca qui.

Regione Lombardia promuove ogni anno una campagna di sensibilizzazione sui comportamenti utili a prevenire i problemi di salute che possono derivare dal caldo intenso e dall’afa, in particolare nelle città.

Gli anziani sono i soggetti più a rischio di malesseri dovuti alle alte temperature, ma è importante per tutti adottare stili di vita adeguati e sapere come comportarsi nel caso, per esempio, di un colpo di sole o di un collasso da calore. Da questa considerazione nasce l’opuscolo “Solo il bello del caldo“, 10 regole d’oro per affrontare il caldo estivo.

Il Servizio Meteorologico Regionale di ARPA Lombardia emette, nei giorni feriali dal lunedì al sabato, il bollettino di previsione del disagio da calore “HUMIDEX”. Per consultare il bollettino clicca qui.


Nel caso di un malore improvviso o in presenza di condizioni che fanno temere un serio pericolo attivare immediatamente il servizio di Emergenza sanitaria, chiamando il 118.