Laboratori artigianali e Attività  di servizio – Presentare dichiarazione d’uso di locali (laboratori artigianali in generale che non impattano con l’ambiente, pizzerie d’asporto, rosticcerie studi professionali, banche,agenzie assicurative, ecc)

Sono tenuti a presentare la dichiarazione di utilizzo locali i piccoli laboratori artigianali che impiegano fino a 3 addetti adibiti a prestazioni che:

non producano, con impianti o macchine, emissioni in atmosfera ai sensi del D.Lgs. N. 152/2006;

non abbiano scarichi idrici di tipo produttivo;

non producano rifiuti speciali pericolosi ai sensi del D. Lgs. N. 22/1997;

non abbiano un significativo impatto rumoroso con l’ambiente.

I locali oggetto dell’attività devono avere destinazione d’uso conforme e compatibile all’esercizio della stessa e devono possedere agibilità edilizia.

Non sono tenuti alla dichiarazione utilizzo locali:

depositi e magazzini annessi ad esercizi di vendita al dettaglio, depositi di attrezzi agricoli ed assimilabili;

scuole senza laboratori annessi, ospedali ed istituzioni sanitarie e socio assistenziali.

L’Autodichiarazione d’uso locali deve essere inoltrata al SUAP del Comune utilizzando l’apposito Modello Comunale allegato alla presente scheda, una volta compilato e sottoscritto, deve essere scansionato, in modo che riporti la firma autografa del titolare e trasmesso al SUAP a mezzo Posta Elettronica Certificata unitamente alla documentazione di seguito indicata:

Copia scansionata relazione descrittiva dell’attività e delle attrezzature utilizzate;

Planimetria dei locali in formato pdf. in scala non inferiore a 1:100 congruente con la planimetria di cui alla pratica edilizia più recente e depositata agli atti del Comune; indicare anche, per ogni locale, destinazione d’uso, superficie, altezza, operazioni che vi si svolgono;

Copia scansionata autocertificazione dei requisiti edilizio-urbanistici da rendersi mediante l’apposito modello allegato alla presente scheda, certificato di agibilità dei locali o estremi della stessa ovvero autodichiarazione di agibilità dei locali, ai sensi della L.R. 1/2007 firmata da tecnico abilitato, in formato pdf.. I locali oggetto dell’attività devono avere destinazione d’uso conforme e compatibile all’esercizio dell’attività segnalata. Devono già possedere agibilità edilizia per uso commerciale o uso compatibile all’attività;

Copia scansionata dichiarazione sostitutiva di atto notorio, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, circa il rispetto della disciplina sull’inquinamento acustico, contenuta nei regolamenti statali, regionali, ed in particolare il rispetto dei limiti fissati dal vigente “Regolamento attuativo della classificazione acustica sul territorio comunale” Delibera C. C. n. 24 del 25/03/2004 e s.m.i.;

Copia scansionata relazione tecnica dell’eventuale impianto di condizionamento;

Copia scansionata documento d’identità;

La comunicazione di avvio attività d’impresa è compilabile online attraverso il link COMUNICA

In caso di attività di produzione artigianale di alimenti (pizzerie d’asporto, rosticcerie, ecc.) compilare la SCIA quale autodichiarazione della sussistenza dei requisiti igienico-sanitari, ai sensi della L.R. 33/2009:

– Mod. A per avvio di nuova attività/trasferimento di sede

– Mod. B per subentro/cambiamento di ragione sociale (corredato di certificato notarile in formato pdf.)

la stessa deve essere integrata da attestazione di versamento di Euro 35,00, ccp n. 41078205 intestato a ASL della Provincia di Milano n.1 via Al Donatore di Sangue n.50 20013 Magenta. Oppure il versamento può essere effettuato tramite Bonifico Bancario intestato a: ASL Provincia di Milano 1 Via Al Donatore di Sangue n. 50 20013 Magenta IBAN: IT06B0558433321000000015104. Nella causale idicare: Centro di Costo (CDC) SIAN 3400 – notifica di inizio attività alimentare.

 

Corre l’obbligo evidenziare che con provvedimento legislativo 30/04/2009 n° 8, pubblicato sul B.U.R.L. 1° Suppl. ordinario al n° 18 del 05/05/2009, in vigore dal 20/05/2009, la Regione Lombardia ha stabilito propria “Disciplina per la vendita da parte delle imprese artigiane di prodotti alimentari di propria produzione per il consumo immediato nei locali dell’azienda”.

Pertanto, per effettuare attività di vendita dei propri prodotti per il consumo immediato, dovrà essere inoltrata comunicazione utilizzando l’apposito Modello Comunale allegato alla presente scheda, una volta compilato e sottoscritto, deve essere scansionato, in modo che riporti la firma autografa del titolare e trasmesso al SUAP a mezzo Posta Elettronica Certificata unitamente alla documentazione di seguito indicata:

Copia scansionata documento d’identità

Tale attività è consentita nei locali adiacenti a quelli di produzione, tramite l’utilizzo degli arredi dell’azienda e di stoviglie e posate a perdere, ma senza servizio e assistenza di somministrazione, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza alimentare.

La vendita degli alimenti di propria produzione per il consumo immediato è vietata all’esterno dei locali ove si svolge l’attività artigianale.

L’attività di vendita per il consumo immediato dei prodotti di propria produzione deve rispettare l’orario stabilito dalla L.R. 8/2009 (dalle ore 06:00 alle ore 01:00 del giorno successivo) che deve essere pubblicizzato all’esterno dei locali.

L’inizio dell’attività di può avvenire immediatamente.

Il SUAP svolge le necessarie verifiche sui requisiti autodichiarati ed, in caso di esito favorevole, entro 60 gg. dal ricevimento della pratica, comunica all’impresa l’avvenuta conclusione positiva aggiornando nell’apposita sezione del SUAP lo stato della pratica, dandone notizia anche al Registro Imprese presso la CCIAA.

In caso di riscontrate difformità invita l’interessato a conformare la dichiarazione entro il termine di 30 giorni dal ricevimento della comunicazione. Decorso inutilmente il termine o in caso di impossibilità a conformare la dichiarazione emette, entro 60 gg. dal ricevimento della pratica, provvedimento di divieto di prosecuzione dell’attività, aggiorna lo stato della pratica e ne informa gli enti interessati compreso il Registro Imprese.

Corrispettivi comunali.

Struttura: Settore Affari Generali – SUAP

Referente: Daniela Piffaretti

Telefono: 02. 91004 318

Fax: 02. 91004 406

E-mail: suap@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orari: dal lunedì al venerdì: 8:30 – 12:30

Ente :
Comune di Paderno Dugnano
Sportello :
Ufficio Commercio e attivita’ economiche
Procedimento :
Presentazione dichiarazione d’uso di locali per attivita’ di servizio produttive (laboratori artigianali di attivita’ produttive in generale che non impattano con l’ambiente, attivita’ di studi professionali,banche agenzie assicurative ecc..) attivita’ non tenute alla presentazione di SCIA
Prodotto :

Presentare dichiarazione d’uso di locali per attivita’ di servizio produttive (laboratori artigianali di attivita’ produttive in generale che non impattano con l’ambiente, attivita’ di studi professionali,banche agenzie assicurative ecc..) attivita’ non tenute alla presentazione di SCIA

Termini di conclusione del procedimento (decorrenti dalla ricezione da parte del protocollo dell’Ente, che sarà oggetto di specifica comunicazione da parte dell’ufficio) :
60gg.

Schema Domanda (Autodichiarazione resa ai sensi del DPR n. 445/2000 in quanto non soggetta a DIAP ai sensi della LR n. 1/2007)
Dichiarazione della proprietà attestante la disponibilità dei locali ove il richiedente intende attivare l’esercizio
Numero personale addetto con relativa qualifica professionale
Relazione tecnica dell’eventuale impianto di condizionamento
Certificato di agibilità dei locali ovvero dichiarazione di agibilità di edifici destinati ad attività economica di cui all’art. 5 della L.R. n.1/2007
Planimetria dei locali, con indicazione della localizzazione urbanistica, destinazione d’uso di ogni locale, la superficie, l’altezza, la distribuzione spaziale delle attrezzature utilizzate, congruente con la planimetria di cui alla pratica edilizia più recente e depositata agli atti del Comune
Relazione descrittiva dell’attività e delle atrezzature
Copia del documento di identità del dichiarante in corso di validità

LR 02 febbraio 2007 n. 1 Strumenti di competitività per le imprese e per il territorio della Lombardia

LR 2 aprile 2007 n. 8 Disposizioni in materia di attivita’ sanitarie e socio-sanitarie

L 4 agosto 2006, n. 248 a