Ottenere assistenza per la richiesta di nulla osta al ricongiungimento familiare

Gli stranieri residenti in Italia in possesso di Permesso di Soggiorno o di Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, possono richiedere il nulla osta per il ricongiungimento familiare in favore:

del coniuge non legalmente separato e di età superiore ai 18 anni;

dei figli minori, anche del coniuge o nati al di fuori del matrimonio, non coniugati, a condizione che l’altro genitore dia il suo consenso;

dei figli maggiorenni a carico, nel caso in cui non possono provvedere al proprio sostentamento, a causa di invalidità totale;

dei genitori a carico che non abbiano altri figli nel Paese di origine, o con più di 65 anni, se gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per gravi e documentati problemi di salute.

Bisogna dimostrare:

la disponibilità di un alloggio conforme ai requsiti igienico sanitari, ad eccezione delle domande di ricongiungimento con un solo figlio minore di 14 anni.

la disponibilità di un reddito minimo annuo come di seguito indicato (importi validi per l’anno 2014):

per 1 familiare euro 8.728,39

per 2 familiari euro 11.637,86

per 3 familiari euro 14.547,32

per due o più minori il reddito è sempre di 11.637,86.

Bisogna tenere conto anche dei familiari a carico già presenti in Italia che sono sullo stato di famiglia. E’ possibile integrare il proprio reddito con quello di altri familiari conviventi.

La richiesta di nulla osta per il ricongiungimento familiare va inoltrata on-line al Ministero dell’Interno. Lo Sportello Immigrazione svolge il servizio di inserimento dei dati e invio on-line della richiesta. Per usufruire di questo servizio il richiedente deve presentarsi allo Sportello Immigrazione, compilare apposita richiesta di assistenza, e consegnare la documentazione specificata di seguito.

Lo Sportello Immigrazione, dopo l’inserimento della richiesta on-line, convoca il cittadino per: la verifica della correttezza dei dati inseriti, provvede all’invio telematico degli stessi e alla restituzione della documentazione presentata.

Lo Sportello Immigrazione verifica, periodicamente, la possibilità di fissare un appuntamento presso la Prefettura competente, dove avverrà il controllo della documentazione utilizzata per la richiesta e l’eventuale rilascio del nulla osta. Qualora sia possibile (gli appuntamenti possono essere fissati solo in determinati momenti stabiliti dalla Prefettura), verrà fissato un appuntamento e ne verrà data comunicazione in tempo utile all’interessato.

ELENCO DOCUMENTI DA PRESENTARE

Per la casa

Se il richiedente è titolare di alloggio:

  • copia contratto di locazione/comodato, rogito, altro;
  • certificato di idoneità igienico sanitaria (sono esclusi i casi di ricongiungimento con un unico figlio minore di anni 14).

Se il richiedente è ospite:

  • copia contratto di locazione/comodato, rogito, altro, intestato alla persona che ospita;
  • certificato di idoneità igienico sanitaria richiesto dalla persona che ospita (sono esclusi i casi di ricongiungimento con un unico figlio minore di anni 14);
  • dichiarazione di ospitalità, ovvero comunicazione presentata alla Polizia Locale o alla Questura entro 48 ore dall’arrivo del cittadino straniero, fatta dal titolare dell’alloggio (proprietario di casa, conduttore);
  • per il ricongiungimento di persone maggiorenni modello S1 compilato e sottoscritto dal titolare dell’alloggio, con allegata copia documento d’identità del sottoscrittore (qualora ci siano più titolari di casa servirà un mod S1 sottoscritto da ogni titolare);
  • per il ricongiungimento di minori modello S2 compilato e sottoscritto dal titolare dell’alloggio con allegata copia documento d’identità del sottoscrittore (qualora ci siano più titolari di casa servirà un mod S2 sottoscritto da ogni titolare);

 

Nel caso di ricongiungimento con 1 solo figlio minore di anni 14

Se il richiedente è titolare di alloggio:

  • copia contratto di locazione/comodato, rogito, altro;
  • modello S2 in originale sottoscritto da se stesso con allegata copia del documento d’identità.

Se il richiedente è ospite:

  • copia contratto di locazione/comodato, rogito, altro, intestato alla persona che ospita;
  • modello S2 in originale sottoscritto dal titolare dell’alloggio con allegata copia del documento d’identità del sottoscrittore.

 

 

Per il lavoro

Lavoratore dipendente

  • Copia pagine scritte del passaporto (solo pagine contenenti foto, numero, data di emissione e scadenza, dati eventuale visto d’ingresso)
  • Copia dichiarazione UNI-LAV (se il contratto di lavoro e stato sottoscritto in data antecedente al 31/10/2011 è sostituito dal contratto di soggiorno)
  • Dichiarazione recente del datore di lavoro che dichiara di avere il soggetto interessato alle proprie dipendenze (è possibile usare il mod.S3)
  • Copia di un documento d’identità e del codice fiscale del datore di lavoro (se è cittadino extracomunitario allegare anche copia del titolo di soggiorno)
  • Copia ultime 3 buste paga
  • Copia documentazione comprovante redditi percepiti nell’ultimo anno (CUD/730/UNICO)

Lavoratore domestico

  • Copia pagine scritte del passaporto (solo pagine contenenti foto, numero, data di emissione e scadenza, dati eventuale visto d’ingresso)
  • Copia denuncia di assunzione all’INPS
  • Dichiarazione recente del datore di lavoro che dichiara di avere il soggetto interessato alle proprie dipendenze (è possibile usare il mod.S3)
  • Copia di un documento d’identità e del codice fiscale del datore di lavoro (se è cittadino extracomunitario allegare anche copia del titolo di soggiorno)
  • Copia ultime 3 buste paga (se presenti)
  • Copia ultimi 3 bollettini relativi al pagamento dei contributi INPS
  • Copia documentazione comprovante redditi percepiti nell’ultimo anno (dichiarazione sostitutiva CUD/730/UNICO)

 

Lavoratore autonomo

  • Copia Visura camerale
  • Copia attribuzione partita IVA
  • Copia della dichiarazione dei redditi
  • Copia dell’autorizzazione o della licenza o dell’iscrizione negli appositi albi

 

Altri documenti per tutti

  • una marca da bollo da € 16,00
  • copia del titolo di soggiorno in corso di validità e, se scaduto, anche ricevuta di presentazione della domanda di rinnovo;
  • copia del passaporto del richiedente (solo pagina con foto e scadenza)
  • copia codice fiscale del richiedente
  • copia del passaporto del familiare da ricongiungere
  • copia codice fiscale del parente da ricongiungere se già attribuito
  • se il ricongiungimento è in favore di un genitore con più di 65 anni è necessaria una assicurazione sanitaria.

Per l’erogazione del prodotto è necessario fissare un appuntamento.

Non Presenti

Struttura: Settore Servizi alla persona e sviluppo organizzativo – Ufficio Lavoro, U.R.P. e Servizi di Front-Office

Responsabile: Irene Sciarrotta
Referenti: Fernanda Mutti
Telefono: 02 91004 319 – n. verde 800.140558 (solo da telefono fisso)
E-mail: immigrazione@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orario: lunedì e giovedì (con la presenza di un mediatore culturale), solo su appuntamento, dalle 9.00 alle 12.15.