Presentare domanda per l’assegnazione di orti comunali

Possono presentare domanda i soggetti che rispondono ai seguenti requisiti:

essere pensionato/a o persona non titolare di pensione, di età non inferiore ai 60 anni;
residenza nel Comune di Paderno Dugnano;
non possedere e non avere in godimento a qualsiasi titolo, nel territorio di spazi o aree a verde che possono essere destinati allo scopo di coltivazione ortiva. Il requisito si estende anche ai componenti del nucleo familiare;
essere in condizioni di salute tali da consentire la coltivazione dell’orto (la certificazione medica dovrà essere presentata solo al momento dell’assegnazione e non della domanda).

L’orto viene assegnato in gestione ad un unico titolare, salvo richiesta espressa da parte di due interessati, entrambi in possesso dei requisiti, anche di differente nucleo familiare (coassegnazione).

L’orto viene dato in concessione per una durata di 5 (cinque) anni, rinnovabile per un ulteriore periodo di massimo 5 (cinque) anni.

I cittadini interessati possono presentare domanda di richiesta di assegnazione all’Ufficio Protocollo, entro i tempi di apertura del Bando, ritirando l’apposita modulistica e richiedendo l’assistenza alla compilazione all’Ufficio amministrativo Interventi Sociali.

Termini di erogazione del servizio sono pari a 60 giorni dalla “condizione di assegnabilità” (cioè dal momento in cui un cittadino in graduatoria accetta l’assegnazione di un orto).

Cauzione di € 30,00;
Canone annuale di € 30,00 (definito ogni anno e da versare per il primo anno all’assegnazione, per i successivi entro il 31 gennaio);
Costo di utilizzo dell’acqua di € 5,00 (definito forfetariamente ogni anno e da versarsi con le stesse modalità del canone annuale);
(costo del certificato medico)

Struttura: Settore Servizi alla persona e sviluppo organizzativo – Ufficio Interventi Sociali

Referenti: Biagio Bruccoleri e Vittorio Tagliavini
Telefono: 02 91004 257
e-mail: interventisociali@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orari: da lunedì a venerdì: 8.15 – 12.30
lunedì, martedì, giovedì: 16.45 – 17.45