Raccolta rifiuti: facciamo la differenza

La raccolta per tipologie di rifiuti: differenziare per vivere meglio.

In questi anni siamo cresciuti tutti.
Siamo più consapevoli del mondo in cui viviamo e che pericoli corriamo.
Sappiamo dell’inquinamento atmosferico, del buco dell’ozono, del riscaldamento del pianeta, della desertificazione, della diminuzione dei ghiacciaie delle foreste e della scomparsa di diverse specie animali.
Abbiamo incontrato pericoli mortali come la diossina, la mucca pazza,le polveri sottili, la trielina nell’acqua… Ma abbiamo anche imparato che tutti insieme possiamo essere una potenza.
Modificando i nostro comportamenti quotidiani, quelli semplici, che non costano nulla, né in soldi né in fatica. Come il fare la spesa in maniera consapevole e non fare rifiuti inutili.
Ci sono molti modi per valutare il grado di civiltà di una nazione: gli economisti e i media guardano solo al PIL (prodotto interno lordo). Ma la civiltà ha altri indici più veritieri: la mortalità dei bambini, l’istruzione degli adulti, lo stato dei servizi pubblici, il grado di libertà dei giornali, i diritti umani o l’impronta ecologia. L’impronta ecologica ad esempio misura quanto una persona “pesa” sul pianeta terra.
Quanta impronta ogni persona lascia.
Più si è leggeri e meno si “danneggia”: il mondo, la propria città, il proprio quartiere, la propria via.
Differenziare i rifiuti vuol dire aiutare la città a spendere meno, a inquinare meno, ad essere più pulita, ad essere più salubre.
Se costa così poco perché ancora non lo facciamo tutti?


LA RACCOLTA SPECIFICA PER TIPOLOGIE:

 Le BATTERIE (accumulatori per auto)

La raccolta delle batterie avviene presso la piattaforma ecologica di via Parma nei seguenti orari:
martedì, giovedì e sabato: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30
lunedì e venerdì: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00
mercoledì CHIUSO

Le batterie per autoveicoli o accumulatori di energie ricaricabili, sono classificate come secondarie, contengono pur sempre elementi inquinanti quali: piombo e nickel-cadmio, oltre agli acidi corrosivi.
Disperse nell’ambiente o comunque smaltite non correttamente causano danno all’ambiente in quanto gli acidi corrosivi che contengono sono considerati tossico-nocivi, va inoltre considerato che il piombo contenuto può essere recuperato, ottenendo così due vantaggi non indifferenti quali: la tutela dell’ambiente ed il recupero del piombo.
Le batterie esauste devono essere portate presso il centro di raccolta di via Parma.

Per tutte queste ragioni separare e re-cuperare è… necessario!

CARTA, CARTONE E TETRAPAK

Porta a porta su tutto il territorio comunale una volta alla settimana
dovranno essere utilizzati solo i contenitori condominiali (cassonetti bianchi) dove presenti
le utenze che non sono dotate di cassonetto potranno conferire la carta, come da sempre, riposta in scatole di cartone oppure legata in pacchi
non conferire la carta in sacchi di plastica

La raccolta differenziata di carta e cartoni per il loro riutilizzo, riduce l’invio di materiale alle discariche, il consumo di materie prime.

ALCUNE CURIOSITA’ (fonte Comieco)
– circa il 90% dei quotidiani italiani viene stampato su carta riciclata;
– quasi il 90% delle scatole utilizzate per la vendita di posta, calzature e altri prodotti di uso comune sono realizzate in cartoncino riciclato;
– il 100% delle scatole da imballaggio sono realizzate in cartone riciclato.

E’ estremamente importante che il recupero della carta avvenga in modo da favorirne il riutilizzo e cioè “carta, cartone e tetrapak puliti”, privi di buste di plastica, carte oleate o catramate.

FARMACI

La raccolta dei FARMACI avviene con appositi contenitori posizionati presso le seguenti farmacie:

Farmacia Barbi – via Toscanini
Farmacia Castigliano – via Gramsci 200
Farmacia Comunale 4- c/o Centro Commerciale Brianza
Farmacia Comunale – via Roma 3
Farmacia Comunale – via Sabotino 2
Farmacia Ferrero – via Buozzi 3
Farmacia Ferresi – via Tripoli 86
Farmacia Comunale – via Italia
Farmacia Solfanelli – via Roma 101
Farmacia Tibaldi – via Zelati 85
Farmacia Trovato – via Reali 45
Distretto Sanit. ATS – via 2 Giugno

I prodotti farmaceutici, sono classificati per legge “rifiuti urbani pericolosi”.
La pericolosità di questi rifiuti è rappresentata, in fase di smaltimento da sostanze chimiche ad attività farmacologica denominati: “principi attivi” che, se dispersi nell’ambiente creano problemi all’ecosistema.

Il nostro Comune è dotato di contenitori specifici per la raccolta differenziata di farmaci scaduti, nella maggioranza dei casi sono posizionati presso le farmacie dove tutti noi, con un minimo di impegno e correttezza, potremo conferire i farmaci scaduti o inutilizzati.

La raccolta differenziata dei farmaci è… tutela dell’ambiente e della salute!

FRAZIONE SECCA RESIDUA

La raccolta dei RIFIUTI INDIFFERENZIATI avviene due volte alla settimana porta a porta su tutto il territorio comunale.

ATTENZIONE: È VIETATO L’USO DI SACCHI NERI

I rifiuti da inviare alla discarica o ai forni di incenerimento vanno inseriti nel sacco trasparente.

I rifiuti contenuti nel sacco trasparente sono quelli rimasti dopo tutte le selezioni effettuate e sono:
– carta oleata
– lamette da barba
– assorbenti e pannolini
– lettiera cani e gatti, ecc.

FRAZIONE UMIDA

La raccolta dei RIFIUTI ORGANICI avviene porta a porta su tutto il territorio comunale due volte alla settimana.
I rifiuti organici vanno riposti negli appositi sacchetti biodegradabili (mater-bi o sacchetti di carta) e conferiti negli appositi contenitori di colore marrone.
Assolutamente non inserirla in sacchi di plastica.

I rifiuti organici presenti nella nostra pattumiera domestica, rappresentano oltre il 20% dei rifiuti domestici.
Lo smaltimento dei rifiuti organici comporta diverse problematiche a seconda dei sistemi adottati creando comunque tutta una serie di disagi quasi mai risolvibili anche nelle situazioni di maggiore controllo e disciplina.
La vera alternativa ai tradizionali sistemi di smaltimento è l’attuazione della raccolta differenziata della frazione umida dei rifiuti domestici, quali: avanzi freddi di cibo in genere, verdura, carne, ossa, pesce, uova e gusci, frutta, pasta, sfarinati, pane, fondi di caffè, bustine di thè o infusi, pezzetti di legno.

GLI OLI MINERALI

La raccolta degli oli minerali avviene presso la piattaforma ecologica di via Parma nei seguenti orari:
martedì, giovedì e sabato: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30
lunedì e venerdì: dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00
mercoledì CHIUSO

Gli oli minerali sono prodotti derivati dal petrolio, per le loro specifiche caratteristiche difficilmente deteriorabili e proprio per questo, molto inquinanti (1 kg. di olio minerale può inquinare un milione di litri d’acqua).

Data l’alta pericolosità degli oli minerali, la Legge sancisce l’obbligatorietà del recupero dei prodotti esausti ed a questo proposito ha istituito il Consorzio obbligatorio degli oli usati.
E’ perciò estremamente importante che quando sostituiamo l’olio del motore della nostra auto, o tutte le sostituzioni che prevedano oli lubrificanti, i prodotti recuperati vengano portati nel centro di raccolta di via Parma.

Gli oli minerali per l’alto rischio ambientale che rappresentano, vanno… recuperati!

LE PILE

La raccolta delle PILE avviene con appositi contenitori posizionati sul territorio comunale e di seguito elencati:

Via Battisti Via Bolivia Via Cherubini
Via De Sanctis Via Italia Via Orrigoni
Via Riboldi Via Rosselli Via Tripoli
Via Varese Cooperativa S. Martino Via Vico ang. De Santis Centro Commerciale “Brianza”
Discount-Via Erba Discount-Via Sibelius Paderno Market-Via Battisti
via IV Novembre via S. Michele del Carso via Sondrio
via Trieste Centro Commerciale Brianza

Le pile costituiscono uno dei maggiori prodotti “usa e getta” che quotidianamente utilizziamo per tutta una serie di apparecchi, e gli elementi che la compongono sono considerati per “legge” rifiuti urbani pericolosi.

Il nostro Comune è dotato di appositi raccoglitori per le pile esaurite molti dei quali posizionati presso i rivenditori.
E’ comunque buona regola in assenza di contenitori per la raccolta, lasciare le pile esaurite ai rivenditori.

Per la tutela ambientale e della nostra salute… sono rifiuti da separare!

LA PLASTICA

La raccolta della Plastica avviene porta a porta su tutto il territorio comunale una volta alla settimana.
La plastica va conferita nei sacchi trasparenti di colore giallo e per i condomini con 20 o più famiglie negli appositi contenitori di colore giallo. Conferire solo contenitori in plastica per liquidi.

La raccolta differenziata delle plastica è molto importante in quanto la materia prima è di importazione, la plastica infatti è un derivato del petrolio.

Le plastiche più diffuse sono:
– il Cloruro di polivinile (P.V.C.) che viene impiegato per la fabbricazione di bottiglie per l’acqua minerale “liscia”, flaconi di detersivi, per sacchetti, confezioni di uova;
– il Polietilentereflalato (Pet) che viene impiegato per la fabbricazione di bottiglie per bevande gassate;
– il Polietilene (Pe) a bassa ed alta densità, con il quale si fabbricano la maggior parte dei sacchetti, teloni agricoli ed industriali, i sacchi per la spazzatura;
– il Polipropilene (Pp) che viene impiegato per la fabbricazione di stoviglie, secchi per vernici e immondizia, siringhe monouso;
– il Polistirolo (Pst) che viene impiegato per la fabbricazione di bicchieri, piatti, coppette di gelato e yogurt, e nella sua forma “espansa” viene impiegato per produrre imballaggi e oggetti.

Con la raccolta differenziata della plastica e il riciclaggio di alcuni tipi come (Pet e P.V.C.) che rappresentano circa il 35% della plastica di attuale consumo, si possono produrre: sacchetti per immondizie, materiali per avvolgimento tubi, scatole per imballaggi, panchine per giardini ecc.

PRODOTTI TOSSICO-NOCIVI “T” e/o “F”

La raccolta delle batterie avviene presso la piattaforma ecologica di via Parma nei seguenti orari:
martedì, giovedì e sabato: dalle 8.30alle 12.30 e dalle 14.30 alle16.30
lunedì e venerdì: dalle 8.30 alle12.30 e dalle 14.30 alle18.00
mercoledi CHIUSO

I prodotti tossico/nocivi sono tutti quelli che riportano obbligatoriamente la specifica simbologia affinché possano facilmente essere individuati e riconosciuti, utilizzandoli quindi per le specifiche necessità.
Lo smaltimento improprio ed irresponsabile di tutti i prodotti etichettati “T” e/o “F” costituiscono un attentato all’ecosistema
ed alla salute della persona… ricordatene!

Data l’alta tossicità e pericolosità per l’ambiente e la persona, i contenitori, e le rimanenze, di prodotti quali vernici, bombolette spray eccetto contenitori panna e schiuma da barba, prodotti infiammabili, batterie e oli esausti, confezioni vuote o semivuote di prodotti tossici o nocivi contenenti pesticidi, antiparassitari o fitofarmaci., non devono essere dispersi nell’ambiente.
Verifica i prodotti attraverso i simboli riportati in fondo alla pagina.
NON CONFERIRE BOMBOLE DI GAS.

VERDE

La raccolta del verde avviene a domicilio 1 volta alla settimana.
NON CONFERIRE IL VERDE IN SACCHI DI PLASTICA.

Gli scarti vegetali composti da erba, foglie, potature di alberi e siepi possono essere recuperati ed avviati agli impianti di compostaggio dedicati per tale frazione.
In questo modo si può raggiungere l’obiettivo di ridurre ulteriormente il quantitativo dei rifiuti che vengono raccolti in maniera indifferenziata e recuperare risorse.
Dovranno essere introdotti in appositi contenitori (ceste in plastica, scatole in cartone ecc.) di dimensioni e peso ragionevoli da poter essere svuotati a mano dal personale addetto al servizio ed esposti a bordo strada nel giorno previsto per la raccolta.
Una volta svuotati i contenitori verranno riposti nello stesso posto in cui sono stati posizionati dagli utenti stessi. Ramaglie e potature dovranno essere legate in fascine di peso e volume ragionevoli.

Per l’acquisto di appositi contenitori telefonare al numero verde 800-103720

VETRO

La raccolta differenziata del vetro e lattine avviene porta a porta su tutto il territorio comunale una volta la settimana, utilizzando l’apposito contenitore azzurro in dotazione a tutte le utenze.

Il vetro, come rifiuto, è prezioso perché completamente riciclabile e facilmente selezionabile: da ogni chilogrammo di rottami di vetro si ottiene un chilogrammo di vetro nuovo.

Cosa conferire: BOTTIGLIE DI VETRO, FLACONI DI VETRO, BARATTOLI DI VETRO

Cosa NON conferire ma conferire esclusivamente presso la PIATTAFORMA ECOLOGICA: – VETRI per finestre (doppi vetri), BICCHIERI, PIATTI E TAZZINE in porcellana, SPECCHI, PIREX, LAMPADINE E NEON, – OGGETTI IN CRISTALLO, SCHERMI DI TELEVISIONI / PC, BOMBOLETTE SPRAY.

RICORDIAMOCI CHE… per rendere ottimale la qualità della raccolta, tutti i cittadini, devono osservare alcuni semplici accorgimenti:

Togliere il tappo delle bottiglie;
Risciacquare i contenitori in vetro e le lattine;
Non introdurre nei contenitori materiale diverso dal vetro e lattine

ALCUNE CURIOSITA’
– circa il 60% delle bottiglie prodotte in Italia sono fatte con vetro riciclato (fonte Coreve);
– con 37 lattine d’alluminio si fa una caffettiera (fonte Cial)

Da scaricare:

⇒ Volantino – Differenziamo i nostri rifiuti

⇒ Volantino Dove lo butto?