Somministrazione di alimenti e bevande (bar, ristoranti, trattorie) – Ampliare o ridurre la superficie autorizzata

Per effettuare l’ampliamento o la riduzione di superficie è necessario essere titolare di autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande.

Qualora l’ampliamento o la riduzione della superficie di somministrazione avvenga a seguito di intervento edilizio DIA o Permesso di costruire, preventivamente alla presentazione della comunicazione al SUAP, deve essere concluso l’iter edilizio con fine lavori e agibilità dei locali.

L’ampliamento o la riduzione di superficie autorizzata degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande aperti al pubblico sono soggetti a comunicazione al Comune e può essere effettuato decorsi trenta giorni dal ricevimento della comunicazione da parte del Comune.

Alla comunicazione devono essere allegati i sottoelencati modelli e le schede di seguito indicati:

  • Modello Comunale Comunicazione di ampliamento o riduzione della superficie
  • Planimetria dei locali, in scala non inferiore a 1:100, con l’indicazione della superficie totale del locale e di quella destinata all’attività di somministrazione in metri quadrati, debitamente sottoscritta da tecnico abilitato; dalle planimetrie relative allo stato di fatto o al progetto, dovranno essere deducibili i requisiti di sorvegliabilità dell’esercizio ai sensi del Decreto del Ministero dell’Interno 17 dicembre 1992 n. 564 (se l’attività di vendita è in esercizio di vicinato o l’attività di vendita è in spacci interni)
  • Autocertificazione dei requisiti edilizio-urbanistici da rendersi mediante l’apposito modello allegato alla presente scheda, certificato di agibilità dei locali o estremi della stessa ovvero autodichiarazione di agibilità dei locali, ai sensi della L.R. 1/2007 firmata da tecnico abilitato
  • Certificato di prevenzione incendi in tutti i casi previsti dalla legge o la relativa istanza da inoltrare al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco tramite l’ufficio competente del Comune
  • Certificazione o autocertificazione della disponibilità di parcheggi, ove previsti
  • Documentazione di previsione di impatto acustico
  • Fotocopia del documento di identità

Successivamente alla decorrenza del termine dei 30 giorni e comunque preventivamente all’attivazione dell’ampliamento deve essere presentata la seguente documentazione:

  • SCIA Mod. A quale notifica dei requisiti igienico-sanitari dell’attività di somministrazione di alimenti e bevande da inoltrare al SUAP telematicamente per mezzo del link MUTA;
  • Attestazione in formato pdf. di versamento di Euro 32,50, ccp n. 41078205 intestato a ASL della Provincia di Milano n.1 via Al Donatore di Sangue n.50 20013 Magenta. Oppure il versamento può essere effettuato tramite Bonifico Bancario intestato a: BANCA POPOLARE DI MILANO AGENZIA DI MAGENTA – via Volta n.16 CCB 15104 CAB 33321 ABI 05584 CIN “B”. Nella causale idicare: Centro di Costo (CDC) SIAN 3400 – notifica di inizio attività alimentare.
  • Fotocopia del documento di identità in formato pdf.;

 

Per le attività di cui all’art. 68 comma 4 della LR n.6 del 2 febbraio 2010 (sale da ballo, attività non sottoposte a limite numerico, ecc..) la comunicazione di ampliamento avviene tramite SCIA telematica per mezzo del link MUTA.

 

L’ampliamento o la riduzione può essere effettuata decorsi trenta giorni dal ricevimento della comunicazione, previo:

ottenimento della concessione di suolo pubblico (qualora l’ampliamento avvenga mediante occupazione di area pubblica esterna all’esercizio)

presentazione SCIA Modello A scheda di notifica ASL da inoltrarsi per mezzo del link MUTA

Corrispettivi Servizi Comunali

Struttura: Settore Corpo Polizia Locale e Servizi per la Città –  Servizio SUAP e Protezione Civile e servizi di staff – Ufficio SUAP, commercio e attività economiche
Referente: Daniela Piffaretti
Telefono: 02 91004 318
E-mail: suap@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orario: da lunedì a venerdì: 8.15 – 12.15