Spettacoli viaggianti – Richiesta di licenza e/o codice identificativo attrazione dello spettacolo viaggiante

Attività di spettacolo viaggiante: attività spettacolari, trattenimenti e attrazioni, allestite mediante attrezzature mobili, o installate stabilmente, all’aperto o al chiuso, ovvero in parchi di divertimento. Tali attività sono quelle classificate per tipologia con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, ai sensi dell’art. 4 della legge 18 marzo 1968, n. 337.

 

Requisiti soggettivi:

– possesso dei requisiti morali previsti dagli artt. 11 e 12 del TULPS – R.D. 773/1931;

– assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia

 

Requisiti oggettivi:

Ai sensi dell’art. 3 del D.M. 18/05/2007 “Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante” ogni nuova attività di spettacolo viaggiante, fatti salvi gli adempimenti previsti da specifiche regole tecniche di prevenzione incendi, deve essere, ai fini della sicurezza, progettata, costruita, collaudata ed utilizzata secondo quanto previsto dalle norme di buona tecnica emanate dagli organismi di normalizzazione nazionali o europei o,in assenza, da standard di buona tecnica di riconosciuta validità.

 

Ogni nuova attività di spettacolo viaggiante, così come previsto dall’art. 4 del suddetto Decreto Ministeriale, prima di essere posta in esercizio, deve essere registrata presso il Comune nel cui ambito territoriale è avvenuta la costruzione o è previsto il primo impiego dell’attività medesima o è presente la sede sociale del gestore ed essere munita di un codice identificativo rilasciato dal medesimo Comune.

L’istanza di registrazione è presentata all’Ufficio Commercio e Attività Economiche, corredata da idonea documentazione tecnica illustrativa e certificativa, atta a dimostrare la sussistenza dei requisiti tecnici dell’attrazione.

Deve essere presentata istanza di licenza unitamente alla documentazione di seguito indicata da prodursi in triplice copia:

– 1 marca da bollo da euro 16,00;

– Copia di documento d’identità in corso di validità del richiedente;

– Copia del manuale di uso e manutenzione dell’attività, redatto dal costruttore con le istruzioni complete, incluse quelle relative al montaggio e smontaggio, al funzionamento e alla manutenzione;

– Copia del libretto dell’attività;

– Dichiarazione di corretto montaggio da parte del gestore (se in possesso dei requisiti di cui all’art. 6 comma 3 del D.M. 18/05/2007) ovvero resa da tecnico abilitato

Il procedimento comprende l’acquisizione di un parere da parte della commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. È fatta salva la facoltà della commissione comunale di vigilanza di disporre o eseguire, in sede di espressione del parere, ulteriori approfondimenti.

Acquisito il parere della commissione comunale o provinciale di vigilanza, il SUAP, qualora l’esito del procedimento evidenzi la sussistenza dei requisiti tecnici effettua la registrazione dell’attività e le assegna un codice identificativo costituito, in sequenza, da un numero progressivo identificativo dell’attività e dall’anno di rilascio e rilascia licenza d’esercizio.

Corrispettivi Comunali

Struttura: Settore Corpo Polizia Locale e Servizi per la Città –  Servizio SUAP e Protezione Civile e servizi di staff – Ufficio SUAP, commercio e attività economiche
Referente: Daniela Piffaretti
Telefono: 02 91004 318
E-mail: suap@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orario: da lunedì a venerdì: 8.15 – 12.15