Emergenza Ucraina: indicazioni per l’accoglienza e aiuti umanitari

Il Comune di Paderno Dugnano, insieme alle associazioni di volontariato e alle parrocchie cittadine, ha attivato da lunedì 28 febbraio un tavolo di solidarietà per aiutare il popolo ucraino e organizzare una rete di accoglienza per tutte le persone che giungeranno dall’Ucraina nella nostra città.

Considerata l’entità dell’emergenza e i molteplici aspetti che vanno affrontati, l’Amministrazione Comunale lavora in stretto contatto con la Prefettura per la gestione dell’accoglienza dei profughi.

In questi giorni sono state molteplici le richieste di informazioni da parte di cittadini, associazioni e realtà sociali che hanno esternato la volontà di contribuire e aiutare.

Il Comune di Paderno Dugnano, ha aperto il 22 marzo, un conto corrente bancario dedicato alle donazioni che saranno destinate per finanziare progetti di accoglienza nella nostra città in favore di cittadini ucraini. Clicca qui per Aiutiamo l’Ucraina.

Per conoscere le altre iniziative benefiche consulta la sezione COME PARTECIPARE ALLA RACCOLTA FONDI che trovi in fondo a questa pagina.


Nota Verbale dell’Ambasciata d’Ucraina su rilascio certificato d’identità sostituivo (circolare Ministero dell’Interno n. 102 del 12 settembre 2022)

L’Ambasciata d’Ucraina chiede di voler considerare validi i certificati d’identità, di cui al modello allegato, già rilasciati dalle sedi consolari d’Ucraina in Italia ai propri cittadini, fino a 12 (dodici) mesi dalla data di rilascio.

Inoltre, con la stessa Nota, viene evidenziato che i predetti certificati, rilasciati dal 1 settembre 2022, conterranno anche l’informazione aggiuntiva sugli accompagnatori (tutori) dei cittadini ucraini di età inferiore ai 18 anni.


E’ attivo il numero del Centro Operativo Comunale, organo istituito dal Sindaco Casati per la gestione dell’Emergenza Ucraina. Per segnalazioni, comunicazioni e richieste di informazioni è possibile chiamare il numero 02.9105541, risponderanno gli operatori del GOR-Protezione Civile tutti i giorni dalle 21 alle 24.


In questa pagina forniamo le prime indicazioni per gestire l’ospitalità e partecipare alla raccolta di fondi. Seguiranno aggiornamenti nei prossimi giorni anche a seguito delle indicazioni che verranno fornite da Stato e Regioni sui temi connessi (accoglienza, sanità, scuola, ecc.) e sull’eventuale attivazione di canali di raccolta sul nostro territorio gestite dalle nostre realtà cittadine.

E’ possibile contattare il Centro d’Ascolto IL VELIERO telefonando al numero 333.7819603 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Per maggiori informazioni clicca qui


Benvenuto in Italia è una scheda informativa realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile e dal Ministero dell’Interno per i cittadini ucraini che sono entrati o stanno entrando nel nostro Paese e per i quali si sta predisponendo un piano di prima accoglienza.

La scheda è disponibile in italiano, ucraino e inglese, tra le informazioni contenute, fornisce indicazioni sugli obblighi sanitari da rispettare per far fronte alla pandemia; su come avere informazioni per usufruire di un alloggio e sulla regolarizzazione della propria posizione in Italia.


Piattaforma del Dipartimento di Protezione Civile per richiedere il contributo di sostentamento

È online la piattaforma del Dipartimento della Protezione Civile che permette alle persone in fuga dalla guerra in Ucraina di richiedere il contributo di sostentamento per sé, per i propri figli, per i minori di cui si ha tutela legale.

Il contributo – che ha l’obiettivo di offrire un primo sostegno economico in Italia – è destinato a chi ha presentato domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea e ha trovato una sistemazione autonoma anche presso parenti, amici o famiglie ospitanti.

Per richiedere il contributo su https://contributo-emergenzaucraina.protezionecivile.gov.it è necessario avere il Codice Fiscale (indicato nella ricevuta della domanda di permesso di soggiorno per protezione temporanea), un numero di cellulare e una email.

Per conoscere nel dettaglio requisiti e modalità di richiesta del contributo è disponibile un vademecum in italiano, inglese e ucraino.


CAS.SA COLF per i profughi ucraini: contributo di 300 euro per l’assistenza ai rifugiati

CAS.SA COLF è l’ente del welfare per colf e badanti, rimborsa fino a 300 euro una tantum (a prescindere dal numero dei parenti e/o affini ospitati) alle lavoratrici e ai lavoratori iscritti che ospitano presso il proprio domicilio/residenza parenti entro il terzo grado e/o affini entro il secondo grado in fuga dalla guerra che sta devastando l’Ucraina.

Il contributo verrà erogato per fronteggiare le spese sostenute per l’acquisto, a favore dei rifugiati, di prodotti e beni alimentari, farmaceutici, vestiario o materiali scolastici. La prestazione non è ripetibile.

La prestazione decorre dal 24 Febbraio 2022 e le richieste possono pervenire a far data dal 1° Maggio 2022.

Per il regolamento completo clicca qui

Per il modulo di richiesta clicca qui

Le lavoratrici ed i lavoratori iscritti alla CAS.SA.COLF, per richiedere le prestazioni, devono presentare domanda tramite l’indirizzo e-mail: praticheucraina@cassacolf.it. Per eventuali informazioni telefonare al numero verde 800 1000 26.


Piattaforma di informazioni a supporto dei profughi ucraini

ANCI Lombardia segnala il progetto #UkraineHelpIT, in sostegno dell’emergenza profughi dall’Ucraina e realizzato da attivisti digitali in collaborazione con l’Associazione PASocial e ActionAid, (video di presentazione).

Si tratta di un desk geolocalizzato che raccoglie e diffonde indicazioni utili, aggregandole in un unico “luogo”, a supporto dei rifugiati accolti in Italia.

Il link per accedere alla piattaforma è il seguente: https://ukrainehelp.emergenzehack.info/it/.

Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi all’indirizzo e-mail ukrainehelpit@gmail.com.


L’ASILS (Associazione Scuole di Italiano come lingua seconda) propone 2 corsi online gratuiti aperti alle persone ucraine in fuga dalla guerra.

I corsi a disposizione saranno due:

  • un corso per “Principanti Assoluti” (per coloro che non hanno nessuna conoscenza dell’italiano)
  • un corso “A1” (per coloro che hanno già delle conoscenze minime di base della nostra lingua)

I due corsi saranno strutturati con 3 incontri settimanali online di 1,5 ore ciascuno, per un totale di 4,5 ore settimanali, e avranno una durata di 3 mesi (12 settimane) ciascuno.

Per accedere ai corsi che cominceranno il 20.04.2022, lunedì mercoledì venerdì, orario dalle 17.30 alle 19, sarà sufficiente iscriversi al seguente link:

https://welcome.unhcr.it/corsi-online-gratuiti-per-ucraini-in-italia/


⇒ COME SEGNALARE L’ACCOGLIENZA DI PROFUGHI UCRAINI

COME PARTECIPARE A RACCOLTE FONDI

⇒ ASSISTENZA SANITARIA E RICONGIUNGIMENTI FAMILIARI

⇒ OSPITALITA’

⇒ MINORI NON ACCOMPAGNATI DA UN GENITORE

Aggiornamento al 17 maggio 2022