Presentare ricorso alle sanzioni amministrative del Codice della Strada

Gli interessati destinatari del verbale di accertamento hanno la facoltà di presentare ricorso in caso di sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada. Il ricorso deve essere supportato da validi motivi giuridici e presuppone che non sia già stato effettuato il pagamento della sanzione ad estinzione del procedimento.

Il ricorso deve essere redatto in carta semplice e deve contenere:

  • estremi del verbale;
  • generalità del ricorrente;
  • dati identificativi completi del veicolo;
  • indicazione chiara del motivo del contendere;
  • copia di ogni documento utile a comprovare quanto asserito;
  • firma in calce.

Così completo, il ricorso può essere indirizzato:

  1. direttamente al Prefetto di Milano con raccomandata A.R. oppure per il tramite del Comando di Polizia Locale;
  2. al Giudice di Pace di Monza, con deposito in cancelleria a cura degli interessati o tramite raccomandata A.R.

Il ricorso può essere proposto al Prefetto entro 60 giorni ovvero, in alternativa, al Giudice di Pace entro 30 giorni :

  • dalla data di contestazione effettuata personalmente al trasgressore;
  • dalla data di notifica al proprietario del veicolo o altra persona obbligata per legge.

Se si è in possesso solo dell’avviso di accertamento di violazione lasciato sul parabrezza del veicolo, non è possibile presentare ricorso allo stesso, ma bisogna attendere la notifica del verbale al proprietario.

Non Previsti

Struttura: Settore Corpo Polizia Locale e Servizi per la Città

Referente: Giuditta Riva, responsabile dell’Ufficio Verbali del Comando
Telefono: 02 9107 050 – Fax : 02 9107 025
E-mail: segreteriapl@comune.paderno-dugnano.mi.it

Orario della segreteria del Comando: da lunedì a venerdì: 9.00 – 12.15
lunedì, martedì e giovedì: 16.45 – 17.45